TASTE

FingerLime, perle vegetali

E’ uno dei sei agrumi originari dell’Australia, ma esisteva già cento milioni di anni fa.

Raccolto e consumato dagli Aborigeni come cibo e rimedio per tutti i mali, possiede molte proprietà: è ricco di vitamina A C E, polifenoli, potassio, acido malico e glicolico, afrodisiaco, ad esempio.

consorzio fingerlime2 fingerlime4

FingerLime ha più di 1.500 sottospecie selvatiche adattate alla foresta competitiva Australe. La sua riproduzione da seme è molto lenta, con radici lunghissime che vanno in profondità a cercare l’acqua, e i suoi frutti non appaiono prima di 10 o 15 anni.

Le perle di FingeLime in bocca sono aromatiche e non troppo acide, ricche di note piccanti e aromi, si accordano con molti alimenti, e quando vengono schiacciate fra i denti rilasciano una piccola deliziosa esplosione.

fingerlime1 fingerlime6

Le tipologie più conosciute e usate in cucina sono ‘Alstonville’, primo fingerlime usato nell’alta ristorazione, con perle verde chiaro, consistenti e ben sgranate;  ‘Pink ice’ con grani da rosa a rosso scuro, di diverso diametro e molto adatto alla preparazione di dessert e sushi con pesci bianchi; ‘Judy’s everbearing’ con perle grandi gialle e pungenti, ottimo su conchiglie, pesce crudo e cotto, tartare di carni anche selvatiche; ‘Byron Sunrise’ di color rosso vivo ideale nello champagne; ‘Emerald’ dal colore verde smeraldo, adatto a capesante e ostriche, sushi, carni rosse, tonno e in mixology con tequila, vodka e gin; ‘Yellow’ dotato di perle belle e grosse dal sapore pungente, ideale su tartare di pesce, pasta, dolci.

FingerLime3 Fingerlime5

Il Consorzio FingerLime protegge e diffonde la cultura di questo antichissimo prezioso agrume. Infatti più del 95 % delle piante in circolazione è costituito da un triibrido ribattezzato limone caviale o anche finger lime a polpa bianca (questo proprio non esiste): il vero FingerLime o citrus australasica è un articolo di super lusso, usato da chef sofisticati, apprezzato dai palati più esigenti, e se non ha il sapore giusto non vale niente. Le piante devono essere certificate, contrassegnate da una etichetta che ne permette la tracciatura.

www.consorziofingerlime.com

 

<Barbara Tassara>


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

READING

FingerLime, perle vegetali

INSTAGRAM
KNOW US BETTER