ART DISCOVER

Ordet, piattaforma di produzione artistica

Ordet è una nuova piattaforma di produzione artistica e culturale che si propone di espandere il format e il concetto della mostra d’arte.

Ordet — dal film omonimo di Carl Theodor Dreyer — pone artisti, curatori e specialisti in diverse discipline al centro di un’attività multi sfaccettata che comprende mostre, rassegne, eventi, talk e incontri.

Multidisciplinare, dinamica, sperimentale, con nuove idee per aggregare e arricchire la fruizione arstistica nel quotidiano.

Nata da un’idea di Edoardo Bonaspetti e Stefano Cernuschi, con la collaborazione di Anna Bergamasco, Ordet si avvale del contributo fondativo dello stilista Massimo Giorgetti che ha messo a disposizione uno spazio di 250 mq in Porta Romana (via Adige 17) e un gruppo di sostenitori che ne supporteranno le attività.

Curatori e teorici internazionali come Elena Filipovic (direttrice della Kunsthalle Basel), Philippe Pirotte (rettore della Staedelschule di Francoforte), Ute Meta Bauer (direttrice del Centre for Contemporary Arts di Singapore), Chus Martínez (direttrice dell’Art Institute della FHNW Academy of Art and Design di Basilea), Catherine Wood (senior curator Performance alla Tate Modern di Londra), Vincenzo de Bellis (curatore al Walker Art Center di Minneapolis) e Fernanda Brenner (direttrice di Pivô a San Paolo) faranno parte del netword internazionale di Ordet.

Primo evento inaugurale, Domenica 5 Maggio 2019, ‘A work in situ’, mostra personale dell’artista americano John Knight, figura chiave dell’arte contemporanea, che resterà aparta al pubblico  dall’ 6 Maggio al 1 Giugno 2019.

Per maggiori informazioni: info@ordet.org –  www.ordet.org

A work in situ’ – John Knight

c/o Ordet

Via Adige 17 – Milano

photo credit: Ordet arte team con Edoardo Bonaspetti, Massimo Giorgetti, Stefano Cernuschi

<Barbara Tassara>


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

READING

Ordet, piattaforma di produzione artistica