DESIGN

La semplificazione della forma e la geometria di Vico Magistretti per OLuce

OLuce, fondata nel 1945, collabora fin dagli anni ’70 con l’architetto Vico Magistretti che diventa art director interno del marchio e principale designer dell’azienda, progettando numerose lampade, tutte divenute icone del design italiano.

Da questo sodalizio durato trent’anni, basato sulla semplificazione della forma e sulla geometria, in primo piano la lampada a sospensione ‘Sonora’, la lampada da tavolo ‘Atollo’ e la lampada da terra ‘Pascal’.

‘Sonora’ (prodotta nel 1976) si presenta come una grande lampada a semisfera sospesa a forma di cupola sostenuta da un cavo sottile, appena visibile, per un effetto fluttuante nell’aria. Disponibile nelle varianti in metallo, in vetro di Murano, in plastica e in metacrilato. Alcune lavorazioni manuali per la decorazione interna della cupola hanno una variante in foglia d’oro.

Ideata nel 1977 ‘Atollo è diventata negli anni l’archetipo della lampada da tavolo. Composta da cilindro, cono e semisfera, è divenuta più volte oggetto d’arte reinterpretata da maestri dell’arte contemporanea italiana – fra i quali, Paladino, Pistoletto, Cucchi e Spalletti – dando vita al progetto ‘AtolloArte’ in un connubio tra arte e design.

Conclude il trio, la geometrica ‘Pascal’ (progettata nel 1983) anch’essa costituita da forme geometriche purissime, unite tra loro a creare composizioni funzionali e simboliche. Il cono viene esaltato dalla ripetizione, sostenuto dalla base in metallo, ed ospita all’interno le fonti luminose, dando luogo a luce ambientata direzionata.

<Barbara Tassara>


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

READING

La semplificazione della forma e la geometria di V...