SPORT / ENGINE

Tite Togni: lo Yoga per lo Sport e per Runner consapevoli che vogliono durare nel tempo

Di origini dolomitiche, insegnante Yoga certificata Iyengar dal 2008 e Master in Yoga Studies, l’atleta e autrice del volume ‘Yoga per Lo Sport’, Tite Togni conosce bene la montagna, la corsa, ed altri sport intensi, dal pattinaggio su ghiaccio alla corsa in quota e lo skyrunning.

Il suo scopo nelle lezioni di Flowfit e Animal Flow è principalmente quello di portare consapevolezza nella pratica di qualsiasi attività sportiva e creare una vincente e sinergica unione dello Yoga in ambito sportivo.

L’affermazione che preferisce è: “Corro da dieci anni con e grazie allo yoga”, impegnata nel suo progetto attivo YogaxRunners, volto a portare una pratica meditativa dello Yoga nel mondo dello sport.

Durante la 15esima edizione di YogaFestival Milano, fiera olistica organizzata dall’Associazione Culturale T.A.O. Talenti Artistici Organizzati e quest’anno sponsorizzata dal brand Freddy, organizzata per lo più in eventi digitali, abbiamo avuto il regalo di praticare con Tite Togni dal vivo, in uno splendido rooftop dove ci ha accompagnati Giulia Borioli, presidente e fondatrice di YogaFestival.

Il concept “Ri/Nascere“, tema del nuovo format che festeggia i 15 anni della manifestazione nata come evento divulgativo per far conoscere i benefici della pratica millenaria dello Yoga, è stato messo subito in pratica dalla coach Togni che ci ha messi a piedi scalzi sul terreno della magnifica terrazza dominante gli spazi di SuperStudioPiù in via Tortona 27.

Un primo gesto di presa di connessione del corpo con l’ambiente, il terreno, il sole splendente nel cielo blu e il profumo del rosmarino che ha da subito permesso al naso di respirare più consapevolmente e lentamente annusandone il profumo e beneficiando delle sue proprietà cardio toniche e stimolanti del sistema nervoso e linfatico.

Coach Togni ha spiegato le varie sane e diverse forme della camminata e della corsa che possono essere benissimo trasformate in esperienze consapevoli del giusto modo e ritmo di praticarle, per far del bene a corpo e mente e soprattutto durare nei tempi lunghi.

Scegliere il benessere è scegliere il respiro lieve e profondo, senza tensioni, per un migliore uso del corpo in ognuno dei suoi sistemi componenti, questo è un altro fondamentale aspetto dell’allenamento di Tite Togni, nello sport ma anche nelle attività che si praticano quotidianamente.

L’atleta ha raccontato come applica e suggerisce di unire le pratiche Yoga nel workout degli sport, dalla corsa al nuoto, per imparare a fare bene, senza strafare, per rigenerarsi anche alla fine di una attività intensa.

Lo ha sperimentato lei, che da sempre fa centinaia di chilometri nelle maratone, nelle corse su vari terreni, un numero impressionante che va dai 1800 ai 2000 km all’anno.

Uno dei suoi fondamentali ‘coach’ è proprio lo Yoga, che la aiuta ad ottimizzare ed equilibrare la circolazione energetica e attiva quello stato meditativo che lei chiama ‘essere nel flow o nella Zona’.

Principale scopo dello Yoga è proprio quello di insegnare il management della propria energia, nel presente, coadiuvati anche da tecniche di Pranayama, l’arte del respirare di meno e attraverso il naso, che aiuta il corretto movimento fatto non con la forza muscolare degli arti ma dal core, altro fondamento nella postura economica e per il gesto efficace che riduce gli infortuni.

Secondo lo Yoga, infatti, ogni attività, anche lo sport, può essere meditazione, anzi, ogni movimento esteriore, partendo da un ‘movimento interno’, si va verso un equilibrio di Ha-Tha Yoga, ossia di coordinazione e compartecipazione fra azione e meditazione.

<Barbara Tassara>


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

READING

Tite Togni: lo Yoga per lo Sport e per Runner cons...